ll dono di Irpea per la città di Padova

ll dono di Irpea per la città di Padova

Da qualche giorno il Parco Iris ha 4000 metri cubi in più di respiro.

Fondazione Irpea, insieme all’Istituto per anziani Alta Vita Ira e un gruppo di privati, ha infatti acconsentito alla richiesta di un comitato di residenti e successivamente del Comune di Padova di spostare più ad ovest (in via J. Cavacio) una parte dei terreni di sua proprietà che confinavano con il Parco, consentendo in futuro di ampliare l’area verde.

«IRPEA è stata decisiva nel dare impulso a una soluzione per spostare i lotti edificabili dal confine del Parco e ha sempre ricercato la collaborazione tra le parti, dichiarandosi da subito disponibile al trasferimento della cubatura in altra area più urbanizzata» racconta il Direttore Generale Stefano Rizzo. «Quello della tutela del Parco, principale polmone verde della città, è infatti un obiettivo che condividiamo con le amministrazioni e i cittadini, data la nostra naturale attenzione per l’ambiente e il sociale. È stata una scelta consapevole per il benessere di tutta la collettività.»

Info sull'autore

Redazione IRPEA administrator